HomeVille della CarboneriaPalazzetto dei Villa, Cornoldi - Ora Fanan

Palazzetto dei Villa, Cornoldi - Ora Fanan - Villa della Carboneria

fananLa costruzione sembra poter risalire al primo settecento.
La proprietà è all'epoca del notaio Francesco Villa, come testimoniano gli stucchi della sala superiore che ne riprendono l'insegna, contraddistinta da una torretta con ai lati le iniziali F e V, sormontata da una bandiera con la lettera N.
Il dato appare confermato dal Catastico veneto del 1775. Il complesso è costituito dall'edificio dominicale e da una barchessa separata, posta perpendicolarmente ad esso, lungo il Valdentro.
La porzione di terreno compresa fra le due costruzioni è ora adibita a giardino. Il complesso è cinto da un muro. Agli inizi del secolo XIX, la villa è più volte stata teatro di riunioni Carbonare, tanto che il 12 dicembre 1818 vi viene arrestato Antonio Villa, nipote di Francesco, carbonaro polesano, morto allo Spielberg con il suo concittadino e amico Antonio Oroboni.
Nel Palazzetto, di recente splendidamente restaurato, si trova una importante collezione musicale privata.